Storia e curiosità

Incitatus il cavallo di Caligola

Incitatus il cavallo di caligola, uno dei tanti cavalli che nella storia umana, grazie al suo proprietario, sono diventati famosi nel mondo; come Marengo, Il cavallo di Napoleone oppure di Bucefalo il cavallo Alessandro Magno.. Questo cavallo di origini spagnole aveva come proprietario l’imperatore romano Gaio Cesare Augusto Germanico, meglio noto come Caligola.

In questo Articolo:

Incitatus e Caligola

Era un cavallo di origini spagnole grigio chiaro di nome Porcellius, che significa “maiale”. Lo stallone vinse facilmente tutte le gare per i “verdi”, di cui l’imperatore era un fan. Bello, maestoso, forte e veloce, ben presto fu ribattezzato da Caligola in Incitatus (lat. Incitatus dal piede veloce).

Incitatus riuscì a conquistare l’amore di uno dei più sanguinari sovrani di Roma. Infatti Caligola e’ stato un uomo avido, vizioso, crudele, godendo di sanguinose rappresaglie e considerandosi un dio, lo ricopriva di onori e doni. La conferma di ciò può essere trovata nei libri dei suoi contemporanei e storici, ad esempio La vita di 12 Cesari” di Svetonio.

La storia che Incitatus, assunse una carica pubblica e ha origine negli scritti di autori antichi come Svetonio che nella vita dei dodici Cesari scrive di Caligola: Proteggeva così il suo cavallo Incitatus da ogni disturbo che ogni volta alla vigilia delle corse mandava soldati a tacere nei dintorni; non solo gli fece una stalla di marmo e una mangiatoia d’avorio, non solo gli diede copriletti di porpora e collane di perle, ma gli fece anche un palazzo con servi e utensili, dove invitò e ricevette volentieri ospiti per suo conto; dicono che intendesse anche nominarlo console.

P u b b l i c i t à

In modo simile racconta sulla relazione tra l’imperatore e il suo cavallo, Cassio Dione: “Uno dei suoi cavalli, che chiamò Incitatus, lo invitò a cena, durante la quale gli offrì chicchi d’orzo d’oro e bevuto per la sua salute da calici d’oro e, inoltre, promise persino di nominarlo console. E senza dubbio l’avrebbe fatto se fosse vissuto più a lungo“.

Caligola era considerato pazzo per la crudeltà disumana, un legame vizioso con sua sorella, l’eccessiva permissività, ma un tale atteggiamento nei confronti del cavallo non fece rafforzare l’opinione pubblica. 

Apollo , nel Labirinto Infuocato

Il ragazzo non è stupido. Quando otterrà ciò che vuole… allora ci separeremo. Intendo rovesciare la razza umana e stabilire un governo dei cavalli per i cavalli.

Caligola e il cavallo senatore

Come si scrive dai resoconti degli storici romani, non si trattava di un posto al Senato, ma della carica di console, mentre Incitatus, a giudicare dalle testimonianze sopravvissute fino ad oggi, non riuscì ad assumere questo incarico statale . Tuttavia, il corrispondente desiderio dell’imperatore fu preso alla lettera da molti per centinaia di anni. Il ricercatore David Woods sottolinea che Svetonio e Cassio Dione, a quanto pare, facevano affidamento sulla stessa fonte nel loro lavoro, quindi i loro messaggi non possono essere considerati assolutamente affidabili.

cavallo di caligola

La maggior parte degli storici moderni concorda sul fatto che il desiderio di Caligola di nominare Incitatus console fosse uno scherzo o un sarcasmo. Secondo una versione, l’imperatore sottolineava così l’incompetenza dei consoli e dei senatori in carica. Altri studiosi suggeriscono che Caligola volesse dimostrare l’illimitatezza del proprio potere. A proposito, alcuni di loro sono d’accordo con Cassio Dione e ammettono che il sovrano aveva davvero pianificato di nominare il suo cavallo in una posizione elevata per raggiungere questi obiettivi.

Nel suo articolo del 2014, Woods suggerisce che è stato uno scherzo fuori contesto che la dichiarazione di Caligola è finita negli scritti degli storici romani. Lo scienziato ritiene che l’imperatore, come i suoi compatrioti, amasse prendere in giro.

P u b b l i c i t à

Vita dopo la morte di Caligola

Il cavallo perse tutti i privilegi e i doni dopo la morte di Caligola, Inciatus visse in una stalla ordinaria, ma continuò ad essere chiamato senatore, poiché secondo le leggi romane i membri del Senato non potevano essere esclusi fino alla scadenza del mandato per il quale essi sono stati eletti o nominati. Inoltre, non è stato separato dalla cavalla Penelope, considerando questo crudele e ingiusto nei confronti dell’animale.

L’imperatore Claudio, per escludere Incitatus dal titolo dei senatori, Claudio tolse i pagamenti alla razione giornaliera, congedò gli stallieri e di conseguenza, dato che non poteva superare la qualifica finanziaria per la rielezione. 

In seguito, Claudio, dirà ironicamente al popolo di essere stato l’unico senatore che non ha dato consigli stupidi, non ha ucciso nessuno e non ha scatenato una sola guerra.

Il significato moderno della parola “incitat”

La stessa parola “incitat” dal suo stesso nome è diventata una parola alquanto familiare. Usato nel senso di “un esempio di tirannia, di arbitrarietà, che si attua, nonostante la totale assurdità degli ordini; nominare una persona del tutto inadatta all’incarico.

Lo sapevi che

Incitatus fu dichiarato l’incarnazione di tutti gli dei.  Le persone erano obbligate a glorificarlo instancabilmente e ad adorarlo. Per questo, anche le parole furono inserite nel giuramento: “per il bene del benessere e della buona sorte di Incitat”.

Cavalli Famosi

Marengo Il cavallo di Napoleone

Bucefalo il cavallo di Alessandro Magno

Foto principale

https://pxhere.com/it/photo/996598

Condividi e Stampa

Articoli Correlati

Back to top button