Viaggi

Suggerimenti per gli autostoppisti

In estate, devi assolutamente viaggiare. E se non hai molti fondi, ma tanta voglia di avventura, l’autostop è ciò di cui hai bisogno. Tuttavia, è necessario conoscere alcune regole per aiutarti sulla strada. Ecco dei suggerimenti per gli autostoppisti

In questo Articolo:

La pulizia viene prima di tutto!

Devi essere lavato, rasato e vestito in modo pulito. Nessuna traccia di sangue (questo non è uno scherzo, succede tutto per strada) e sudore. La mancanza di barba consente all’autista di vedere meglio il tuo viso. Sembra che i piloti saranno più contenti di mettere in macchina una persona che sembra uno studente che si dirige verso il luogo di studio, che una persona che assomiglia al cantante del gruppo ZZtop.

Togliti gli occhiali scuri!

Che siano economici o molto costosi, non importa, devi comunque toglierli. L’autista deve vedere i tuoi occhi.

Mantenere rapporti di buon vicinato

Questo consiglio non è per viaggi a lunga distanza, ma nel caso tu abbia bisogno di andare da qualche parte in città. Mantenendo buoni rapporti con i tuoi vicini, a volte puoi chiedere loro uno strappo al posto desiderato.

P u b b l i c i t à

Un viaggiatore – una borsa!

Rendi il tuo bagaglio il più leggero possibile. Idealmente, questo dovrebbe essere uno zaino non troppo grande con l’essenziale. Certo, puoi portare con te tutto ciò che “può esserti utile”, ma è meglio se riesci a mettere i bagagli tra le gambe in macchina, e non devi cosi chiedere l’autista un ulteriore favore, quello di aprire il bagagliaio per mettere le tue cose..

Scegli il posto giusto

Se hai bisogno di iniziare il tuo viaggio da una grande città, allora arrivaci con i mezzi pubblici o cammina in campagna (20-30 chilometri dalla città). Lì prenderete già un’auto che segue una lunga distanza. Inoltre, è sciocco presumere che l’autista si fermi e ti venga a prendere nel trambusto del traffico cittadino. Stai attento a non metterti in posti pericolosi come curve o incroci.

Impara le leggi dell’autostop nella città in cui ti trovi. Ad esempio, è illegale fare l’autostop sulle autostrade in Nuova Zelanda.

Creare una targhetta con il nome della destinazione

Qui è impossibile dire in modo inequivocabile se ti aiuterà o no. Da un lato, c’è la possibilità di prendere un’auto che va direttamente a destinazione e, dall’altro, chi non ha viaggiato così lontano non si fermerà.

Se viaggi in un paese di lingua straniera e non conosci la lingua, allora sulla targa puoi scrivere nella lingua locale (un dizionario ti aiuterà): “So parlare (elenca le lingue)”. L’autista potrebbe voler avere un compagno di viaggio che possa mantenere viva la conversazione, piuttosto che saluti e arrivederci.

Scegli il momento giusto della giornata

Nelle ore di punta (la mattina dalle 7 alle 9, la sera dalle 16 alle 18) rimarrai in piedi per tanto tempo, nonostante ti passino decine decine di macchine. Un autista che vorrebbe darti un passaggio durante il giorno non vorrà farlo la mattina quando sta portando suo figlio a scuola. Gli impiegati di sera pensano solo a come tornare a casa più velocemente, inoltre non hanno bisogno di compagni di viaggio.

P u b b l i c i t à

Eureka Shopping

Leggi anche

Foto principale

https://pxhere.com/it/photo/537047

Condividi o Stampa

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button