Tecnologia e App

Suggerimenti e tecniche per aumentare la classifica su WordPress

In questo articolo vi daremo alcuni consigli su Wordpress. Ma prima di tutto che cos’è Wordpress? WordPress è uno dei sistemi di gestione dei contenuti gratuiti più popolari. Viene utilizzato principalmente dai blogger, ma WordPress funziona anche per altri tipi di siti, come gallerie, negozi e forum. WordPress ha un’interfaccia comprensibile e prezzi ragionevoli. Queste due funzionalità lo rendono un’opzione perfetta per i principianti e le persone che non vogliono passare molto tempo sul lato tecnico del loro sito Web.

WordPress può aiutarti a creare un sito attraente ed elegante senza sforzo. Tuttavia, se desideri monetizzare i tuoi contenuti, devi renderli compatibili con Google. In un mondo ideale, il tuo sito dovrebbe essere amichevole per tutti i motori di ricerca, ma Google è il più popolare tra questi. Ti consigliamo di concentrarti su Google perché i requisiti di altri motori di ricerca sono abbastanza simili.

Bloggare su WordPress è un ottimo modo per fare soldi anche se sei uno studente universitario. Hai solo bisogno di un po’ di talento, idee creative e buone capacità di scrittura. Ecco una lista di consigli per Wordpress.

In questo Articolo:

1. Scegli l’host web giusto

La velocità del tuo sito è un indicatore cruciale sia per il motore di ricerca che per i tuoi visitatori. Nessuno aspetterebbe 30 secondi per vedere la tua pagina principale! E Google non classificherà bene il tuo sito se è troppo lento. Scegli un host web in grado di offrirti una buona velocità.

P u b b l i c i t à

2. Fare luce nei primi paragrafi

I motori di ricerca prestano maggiore attenzione alle prime 100 parole sulla tua pagina. Assicurati di includere tutte le parole chiave e i collegamenti interni necessari nei primi paragrafi. L’introduzione dovrebbe essere una breve descrizione di ciò che riguarda il tuo post.

3. Crea post più lunghi

I post più lunghi tendono a posizionarsi meglio. Tuttavia, dovresti mantenere un equilibrio tra la lunghezza del tuo post e la sua utilità. È difficile credere, ad esempio, che qualcuno sia in grado di scrivere un interessante post di 4.000 parole sull’impostazione di una sveglia.

4. Installa Google Analytics

La presenza di Google Analytics sul tuo sito probabilmente non influenzerà direttamente la classifica. Ma questo straordinario strumento ti aiuterà a monitorare le fonti di traffico, il comportamento del tuo pubblico e altri dati importanti. Analisi e miglioramenti regolari miglioreranno il tuo posizionamento.

5 Non trascurare i collegamenti interni

I link interni ti danno l’opportunità di presentare tutti i contenuti correlati sia a Google che ai tuoi visitatori. Semplificano il processo di navigazione per i motori di ricerca e non lasceranno questo vantaggio senza attenzione.

6. Approfitta della condivisione sui social media

La creazione di cosiddetti contenuti “condivisibili” non è sufficiente. Dovresti aggiungere pulsanti di condivisione al tuo blog WordPress per rendere il processo di condivisione più semplice per i tuoi lettori. Se Google vede che il tuo post diventa popolare sui social media, si posizionerà meglio.

I permalink standard di WordPress non sono compatibili con Google. Ti consigliamo di modificare la struttura del permalink in modo che sia basata su testo e aggiungere alcune parole chiave.

P u b b l i c i t à

8. Scegli temi compatibili con Google

Quando crei un sito su WordPress, scegliere un tema è una vera sfida. Ne offre migliaia e non hai idea di quale funzionerà meglio! Ma dovresti prendere in considerazione tre criteri: il tuo tema deve essere ottimizzato per i dispositivi mobili, veloce e ottimizzato per il SEO.

9. Usa parole chiave nei tuoi contenuti

Le parole chiave sono frasi o parole separate che mostrano a Google che il tuo articolo è pertinente al suo argomento. Se il tema del tuo articolo è su 15 suggerimenti e tecniche SEO per aumentare il posizionamento su WordPress e non includi la parola “WordPress” nel tuo post, Google non lo classificherà bene.

10. Installa un plug-in Sitemap

Questo plugin è molto importante per i siti WordPress. Una Sitemap aiuta i motori di ricerca a navigare nel tuo sito e ad indicizzare tutto il contenuto più velocemente. Il processo di installazione è rapido e i risultati non tarderanno ad arrivare.

11 Dai un nome alle tue immagini

Quando pubblichi immagini, usa questa opportunità per includere più parole chiave nei tuoi contenuti. WordPress ti consente di nominare le tue immagini, aggiungere testo alternativo, fornire una piccola didascalia e applicare tag. Non ci vorrà più di un minuto, ma le tue posizioni miglioreranno sicuramente!

12. Scegli plugin SEO

WordPress offre una vasta gamma di plugin, come il pacchetto SEO All in One. Questi plugin sono un’opzione perfetta per i principianti che non hanno tempo di affrontare termini e tecniche complessi. I plugin SEO ti aiuteranno in cose come la generazione di una sitemap o la modifica di un titolo o una descrizione.

13. Monitora i commenti

I commenti di spam non renderanno il tuo sito WordPress attraente per Google. Anche i collegamenti a siti o pagine non correlati con contenuti “ombreggiati” sono dannosi per la reputazione del tuo sito. E i tuoi lettori non apprezzeranno i collegamenti a siti Web di giochi d’azzardo sulla tua pagina per evitare i truffatori.

14. Pubblica immagini ottimizzate

Come accennato, le prestazioni di download della pagina sono cruciali per il tuo posizionamento. Comprimendo e ridimensionando le immagini, aumenterai automaticamente la velocità di download. Puoi ottimizzare le tue immagini prima di caricarle su WordPress o utilizzare plugin speciali.

WordPress offre molte opportunità sia ai principianti che agli utenti esperti. Questa piattaforma ti consente di creare siti interessanti, ma l’ottimizzazione dei motori di ricerca è tua. Non trascurare i nostri consigli e il tuo posizionamento migliorerà!

Foto principale

https://pxhere.com/it/photo/765310

Condividi o Stampa

Articoli Correlati

Back to top button