Fumo e gravidanza

Fumo e gravidanza

Il fumo e la gravidanza non si mescolano. Fumare durante la gravidanza mette a rischio te e il tuo bambino non ancora nato. Le sigarette contengono sostanze chimiche pericolose, tra cui nicotina, monossido di carbonio e catrame. Il fumo aumenta significativamente il rischio di complicazioni della gravidanza, alcune delle quali possono essere fatali per la madre o il bambino. Informati sui rischi del fumo durante la gravidanza. Ecco tutti i problemi e cause per una volta per tutti.

Rimanere incinta

Se fumi e vuoi rimanere incinta, abbandonare l’abitudine dovrebbe essere una priorità. Il fumo può impedirti di rimanere incinta in primo luogo. Anche nel primo trimestre il fumo influisce sulla salute del tuo bambino non ancora nato. Sia i fumatori di sesso maschile che quelli di sesso femminile hanno circa il doppio delle probabilità di avere problemi di fertilità rispetto ai non fumatori.

Il fumo passivo è altrettanto pericoloso per il feto. Infatti e’ classificato il fumo passivo come cancerogeno di gruppo A. Ciò significa che è noto per causare il cancro negli esseri umani.

Aborto spontaneo e natimortalità

La perdita inaspettata di una gravidanza è un evento tragico in qualsiasi momento. Gli aborti si verificano in genere nei primi tre mesi di gravidanza. In rare occasioni, possono verificarsi dopo 20 settimane di gestazione. Questo è chiamato un feto morto.

Secondo il Centri italiani per il controllo e la prevenzione delle malattie, il fumo aumenta la probabilità sia di aborto spontaneo precoce che di natimortalità. La colpa è spesso delle sostanze chimiche pericolose nelle sigarette.

Altre complicazioni dovute al fumo possono portare a problemi con la placenta o rallentare lo sviluppo fetale. Questi problemi possono anche causare un aborto spontaneo o un feto morto.

Gravidanza extrauterina

La nicotina può causare contrazioni nelle tube di Falloppio. Queste contrazioni possono impedire il passaggio di un embrione. Un possibile risultato di ciò è una gravidanza extrauterina . Ciò accade quando un ovulo fecondato si impianta all’esterno dell’utero, nella tuba di Falloppio o nell’addome. In questa situazione, l’embrione deve essere rimosso per evitare complicazioni potenzialmente letali per la madre.

Distacco della placenta

La placenta è la struttura “ancora di salvezza” che si forma durante la gravidanza per fornire al feto sostanze nutritive e ossigeno. Il fumo è un importante fattore di rischio per diverse complicanze legate alla placenta. Uno di questi problemi è la rottura della placenta. Questa è una condizione in cui la placenta si separa dall’utero prima del parto. La rottura della placenta può causare gravi emorragie e minacciare la vita sia della madre che del bambino. Non c’è intervento chirurgico o trattamento per riattaccarlo. L’assistenza medica immediata può aiutare ad aumentare le possibilità di un parto sano nonostante la rottura della placenta.

Placenta previa

Il fumo è anche un fattore di rischio per la placenta previa. Durante la gravidanza, la placenta cresce normalmente nell’utero verso la parte superiore dell’utero. Questo lascia la cervice aperta per il parto. La placenta previa è quando la placenta rimane nella parte inferiore dell’utero, coprendo parzialmente o completamente la cervice. La placenta spesso si strappa, provocando un’emorragia eccessiva e privando il feto di nutrienti vitali e ossigeno.

Nascita prematura

Secondo il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie, fumare durante la gravidanza può causare parto pretermine. È allora che un bambino nasce troppo presto. Ci sono numerosi rischi per la salute associati a un parto pretermine. Questi possono includere:

Menomazioni visive e uditive

Disabilità mentale

Problemi di apprendimento e comportamentali

Complicazioni che potrebbero provocare la morte

Basso peso alla nascita

Il fumo può anche far nascere bambini con un basso peso alla nascita. Questo non significa solo dare alla luce un bambino piccolo. Il basso tasso di natalità può anche portare ad altri problemi di salute e disabilità. I progressi nelle cure mediche hanno ridotto il numero di decessi a causa del basso peso alla nascita. Ma è ancora una condizione grave che può provocare:

Ritardo dello sviluppo

Paralisi cerebrale

Disturbi dell’udito o della vista

In casi estremi, il basso peso alla nascita può causare la morte del neonato.

Le donne che smettono di fumare prima di rimanere incinte riducono il rischio di avere un bambino con un basso peso alla nascita. Anche le donne che smettono di fumare durante la gravidanza hanno meno probabilità di avere bambini con basso peso alla nascita rispetto alle donne che continuano a fumare.

Difetti di nascita

Fumare durante la gravidanza aumenta il rischio che il tuo bambino nasca con difetti alla nascita. I tipi più comuni di problemi sono difetti cardiaci congeniti e problemi con la struttura del cuore. Altri problemi di salute che sono stati collegati al fumo durante la gravidanza includono labbro leporino e palatoschisi.

La sfortunata verità

Molte donne incinte fumano ancora nonostante i noti rischi che l’abitudine creerà per se stesse e per i loro bambini. Secondo il centro per la prevenzione e il controllo delle malattie,10 percentoFonte attendibiledelle donne riferisce di aver fumato durante gli ultimi tre mesi di gravidanza. L’unico vero modo per evitare le complicazioni della gravidanza associate al fumo è smettere.

Condividi

Foto principale

https://pxhere.com/it/photo/543491