Storia e curiosità

10 fatti che non sai sul Foro Romano

Il Foro Romano era un tempo un vivace mercato, aveva templi e diversi edifici suggestivi che lo rendevano il luogo in cui si svolgevano importanti attività a Roma. Questo posto era il centro del potere e della grandezza dell’Impero Romano. Quest’aria si può sentire ancora oggi quando si visita il sito.

Il Foro si trova in una valle tra il Campidoglio e il Colle Palatino sulla sua precedente piazza situata nel cuore di Roma. Questa destinazione turistica di fama mondiale un tempo ospitava il Senato rendendola il fulcro dell’Impero.

Ci sono molte altre attrazioni a Roma come piazze vecchio stile popolari centri di svago e visite turistiche, molte delle quali si possono visitare. Passeggiando per il foro si possono vedere le tracce degli usi e costumi unici dei suoi primi occupanti.

In questo Articolo

10 principali fatti sul Foro Romano

1- Prima della costruzione del Foro il terreno era paludoso

Il terreno su cui ora sorge il Foro non era sempre asciutto ma era una zona umida pianeggiante e paludosa tra il Campidoglio e il Palatino. Non era un luogo adatto per costruire edifici abitabili o per far erigere monumenti. I romani, tuttavia, non volevano che la terra fosse devastata e escogitarono modi per rendere l’area adatta alla costruzione di edifici. Hanno pensato che una volta prosciugata la palude avrebbero avuto terreno abitabile.

P u b b l i c i t à

Gli Etruschi che furono i primi occupanti della terra erano riusciti a macinare poca acqua. Per far avanzare questo processo i romani utilizzarono quindi una tecnologia unica costruendo un sistema fognario, la Cloaca Maxima nel 600 a.C. Questa è stata una delle prime linee fognarie mai costruite al mondo. Tracce di questa grande invenzione sono ancora visibili a Ponte Palatino.

2- Romolo fu sepolto nel sito del Foro

La leggenda vuole che la città di Roma sia stata fondata da due fratelli, Remo e Romolo, abbandonati alla nascita e adottati da una lupa. Quando sono cresciuti, hanno deciso di costruire una città. Un disaccordo cadde tra i due riguardo alla città e Remus colpì e uccise suo fratello.

Romolo fu sepolto in città e un enorme marmo nero noto come Lapis Niger segna dove si trova la sua tomba. Gli storici ritengono tuttavia che il marmo nero e la storia dei due fratelli siano nati molto tempo dopo la posa delle fondamenta del Foro Romano. Credono anche che il santuario segni il luogo in cui fu assassinato Romolo.

3- Parti del corpo mozzate di rivali politici sconfitti sono state esposte al Forum


L’esposizione di parti del corpo al Forum non era uno spettacolo strano. Questa era una pratica comune dei romani per esporre in pubblico i corpi mutilati dei loro nemici. La Rostra centrale, che era un podio dove venivano pronunciati discorsi e sentenze importanti da oratori e magistrati. Era anche usato come spazio per mostrare le parti del corpo dei nemici e dei rivali politici.

Anche altre forme di sacrifici venivano offerte agli dei al Foro. Quando Cicerone e Antonio lottarono per il potere e Cicerone perse, la sua testa e le sue mani furono messe in mostra al pubblico al Foro.

3- Dopo il crollo dell’Impero Romano, le Rovine del Foro furono trasformate in un pascolo

Il forum ha servito molte regole ed è stato il centro di molti eventi economici e politici. Diversi governanti aggiunsero strutture o ristrutturarono il Foro, ma dopo un po ‘di tempo l’Impero Romano cadde e con ciò il Foro fu abbandonato. L’ultima espansione del Foro Romano fu la costruzione della Basilica di Massenzio fu fatta dal re Costantino nel 312 d.C.

P u b b l i c i t à

Con il cambio di regime, i cristiani presero il controllo del Foro e convertirono i templi in chiese. Poiché i templi non erano in buone condizioni, furono costruite chiese intorno al foro e si trasferirono nelle nuove chiese. Nell’XI secolo, il Foro fu completamente abbandonato ed era in rovina. Pezzi del foro furono presi e usati per costruire altre strutture romane.

Ben presto si trasformò in un campo da pascolo e il luogo fu chiamato Campo Vaccino per quasi 1000 anni prima di essere scoperto nel XVIII e XIX secolo.

5- Il Tempio di Vesta fungeva da residenza delle Vestali

Come accennato in precedenza, il Foro Romano aveva diverse strutture al suo interno che servivano a scopi diversi.Il Tempio di Vesta al Foro fungeva da monastero per le ragazze di età compresa tra i 6 ei 10 anni. Sono stati scelti da una famiglia con due genitori, inoltre erano tenuti a non avere alcun difetto fisico o mentale e provenivano da genitori romani nati liberi.

Mentre erano al tempio, dove avrebbero trascorso il resto della loro vita, le ragazze furono allevate per diventare sacerdotesse i cui compiti includevano mantenere acceso il sacro fuoco del tempio. Altri compiti al tempio includevano il prendere l’acqua da una sorgente sacra, preparare il cibo da usare nei rituali e prendersi cura degli oggetti sacri nel tempio.

Il sacro fuoco era importante per l’Impero Romano poiché si credeva portasse fortuna. Ogni ragazza che ha trascurato questo dovere è stata dichiarata colpevole ed è stata punita. E se una delle ragazze infrangeva il voto di castità, veniva sepolta viva come punizione. Questo voto doveva essere tenuto per 30 anni.

6- Giulio Cesare fu cremato al Foro Romano


Al foro si trova il tempio di Cesare , noto anche come tomba di Cesare. Fu costruito dopo lo sfortunato assassinio del sovrano sui gradini del Teatro di Pompeo. Si dice che il sito sia dove fu cremato nel 44 a.C., questo spiega perché il sito è in rovina. Le persone che visitano il sito della cremazione depongono fiori in omaggio al cittadino più famoso di Roma.

La sua cremazione è avvenuta pubblicamente con diverse persone presenti. La folla in lutto ha lanciato gioielli, rami, abiti e altri oggetti di valore per onorare il loro eroe caduto. I materiali aggiuntivi che sono stati gettati nel fuoco, lo hanno alimentato che è andato fuori controllo e quasi ha bruciato il Foro. La folla era scontenta dei collaboratori di Antonio che hanno ucciso Cesare e creato un putiferio.

La folla aveva una figura cerata di Cesare e l’ha fatta sfilare al Foro per infastidire i suoi assassini.

7- Il Foro Romano è stato il centro di molti eventi

Il Foro fungeva da centro nevralgico dell’antica Roma. Era il luogo in cui si tenevano le elezioni speciali, le partite dei gladiatori prima della costruzione del Colosseo e i processi di criminali accusati, l’esecuzione di nemici, ladri e avversari politici. C’erano anche monumenti e statue di capi che erano considerati grandi eretti per immortalarli. Anche i templi del Foro furono costruiti per onorare i loro dei. I templi servivano anche come luoghi di culto. Folle massicce si incontravano al forum ogni giorno per affari o per piacere.

C’erano venditori e acquirenti ( L’Amazon di oggi ) di tutti i tipi; venditori di prodotti agricoli, padroni e venditori di schiavi, era un mercato affollato Man mano che la popolazione dell’impero cresceva, gli imperatori ampliarono il Foro aggiungendo strutture più funzionali e pubbliche, statue, archi, basiliche tra le altre strutture.

8- La maggior parte del marmo nel sito del foro fu saccheggiato

Dopo la caduta dell’Impero Romano, cadde anche il Foro e presto divenne deserto e deserto. Quando ciò è accaduto, alcuni hanno visto l’opportunità di raccogliere pezzi di valore dal Forum per venderli ai mercati neri o usarli nella costruzione delle loro case. Un’ampia porzione del Foro è stata distrutta e rubata. Il restauro delle rovine iniziò nel XVIII secolo dopo la riscoperta del luogo. Il processo di ripristino continua fino ad oggi.

Non esiste una ragione precisa e nota per ciò che ha portato alla caduta dell’Impero. Gli storici ritengono che una serie di eventi nel corso del tempo abbia portato alla caduta dell’Impero. Credono che la corruzione, le controversie politiche, le differenze religiose e l’economia abbiano portato alla caduta. Parte del marmo del Foro Romano è stato utilizzato per costruire chiese in Vaticano e altre chiese cattoliche a Roma.

9- Il sito del foro romano ha rovine più antiche

Scoperte al Foro Romano da parte di archeologi sono state fatte nel recente passato, segno che il sito ha più tesori nascosti sepolti al suo interno.

Con l’ascesa di nuovi imperatori che governarono l’Antica Roma, fecero le loro aggiunte di strutture intorno al Foro Romano, come il Tempio di Vesta, il Tempio di Saturno, l’Arco di Tito, i Rostra, il Tempio di Castore e Polluce, e la Curia, il Senato. Questo ha creato strati su strati di manufatti storici e altre rovine che sono state scoperte.

Nel 2009, gli archeologi hanno trovato resti di ceramica attorno a un muro che risale all’VIII o al IX secolo.

10- La Basilica di Massenzio era la sala più grande del Foro

L’ultimo della lista è che la Basilica di Massenzio è la più grande struttura del Foro Romano. Questo è stato costruito dall’imperatore Massenzio e realizzato da Costantino quasi 2.000 anni fa. È stata l’ultima grande espansione realizzata al Forum.

I visitatori del Foro possono vedere i resti della navata nord che ha tre cupole di cemento con un pannello ottagonale del soffitto. Durante l’occupazione del Foro Romano, la basilica fungeva da tribunale, complesso commerciale e uffici governativi.

Articoli Correlati

Video

Erueka Shopping

Foto principale

https://pxhere.com/it/photo/771720

Condividi o Stampa

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button